Da pochi mesi a Modica è nato il ristorante Mùrika, gestito dal giovane chef Giorgio Cicero, modicano, classe 1995.

La sua vita lavorativa ha inizio molto presto, con l’apertura dell’albergo di famiglia, il Modica Palace Hotel, dove si trova il ristorante, in passato chiamato Quasimodo.

Appena quindicenne inizia a lavorare nella sala dell’albergo per tutto la stagione estiva. Dopo aver frequentato, con poco successo il primo anno di Liceo Scientifico, a settembre decide di iscriversi all’istituto alberghiero scegliendo da subito la cucina. Nello stesso periodo i Cicero decidono di iniziare con la ristorazione e aprire il ristorante all’interno dell’albergo.

A sedici anni va a lavorare in ristoranti internazionali di grande prestigio, a Londra al Maze di Gordon Ramsay (ai tempi una stella Michelin) al Pollen Street Social di Jason Atherton (una stella Michelin) e al Marina Social Dubai di Jason Atherton.

Dopo sei anni decide di ritornare in Sicilia e prendere in mano la gestione del ristorante Quasimodo, che dopo una ristrutturazione chiama Mùrika.

La sua è una cucina in cui la materia prima di qualità è la grande protagonista e i sapori dei cibi del Mediterraneo, alcuni coltivati personalmente da Giorgio nel suo orto biologico, si fondono con l’esperienza maturata all’estero.

Il menu è semplice ma contemporaneo e raffinato che cambia stagionalmente, perché utilizza solo gli ingredienti più freschi di ogni periodo dell’anno.

Il Ristorante Mùrika è lo specchio della sua natura, realizzato con materiali essenziali, propri di un ritorno alle origini: pietra, ferro, legno e vetro. Il nome rappresenta la genesi più antica del primo nome della città di Modica, che racconta le sue radici.

Giorgio però non cucina solo per gli ospiti del suo ristorante, ma realizza anche banchetti e d’estate è possibile trovarlo al Maganuco Oasi Beach, di Marina di Modica, preso in gestione l’estate scorsa assieme alla sua famiglia.